Crostata primaverile

Buongiorno Primavera!

Una ricetta di famiglia, la frolla all’olio, con un abbinamento nuovo per il cioccolato: confettura di fragole e rabarbaro. Ideale per un picnic al parco e per tutte le scampagnate della stagione.

Questa ricetta è LA ricetta, il sempreverde della nonna, la base di dolci della tradizione come la pinza o di semplici biscotti. Inizialmente era una crostata: solo uova, farina, zucchero e burro (oltre alla confettura ovviamente). L’olio si è sostituito al burro ed ha dato origine alla ricetta di famiglia, quella che per frequenza e versatilità non manca mai di accompagnare una colazione, una merenda o una domenica in compagnia.

CrostataPrimavera-3

Per farla occorrono 3 uova piccole, 130 gr di zucchero, 500 gr di farina tipo 1 macinata a pietra, 100 gr di olio evo e 17 gr di lievito. 

N.B. A seconda della farina utilizzata il numero di uova potrebbe scendere a due (ma devono essere grandi) e potrebbe essere necessario aggiungere un po’ d’acqua, il giusto per amalgamare. Io solitamente cerco di usare poche uova, e quindi finisco sempre con un po’  d’acqua. Per la crostata metto sempre meno zucchero, ma se volete utilizzare la ricetta per dei semplici biscotti e li preferite più dolci, potete utilizzarne anche 200 gr su 500 di farina.

CrostataPrimavera

Volendo abbinare un cioccolato Madagascar fruttato, fresco e con buona acidità, ho optato per una confettura di rabarbaro e fragole, ma presumo che questi due frutti si abbinino bene anche singolarmente.

Cinquanta/ottanta grammi della nostra preziosa tavoletta basteranno, mentre vi occorreranno circa 350 gr di confettura. Una pirofila di ceramica da 35 cm di diametro, burro quanto basta per non farla attaccare e voilà, pronta!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Basta formare una fontana di farina e lievito, porre al centro lo zucchero e le uova, iniziare a impastare con una forchetta incorporando l’olio a filo e un po’ alla volta la farina dai bordi. Una volta rivestita la tortiera imburrata, bucherellare con una forchetta, versare la confettura, rifinire con le strisce di impasto e infornare a 175°C per 30 minuti.

[Vi resterà un po’ di impasto, quel tanto che basta per preparare degli ottimi biscotti per la colazione].

Appena sfornata, lasciatela intiepidire prima di cospargerla di cioccolato a scaglie.

CrostataPrimavera-12

Un consiglio : sperimentate sempre. Rabarbaro, fragola, pere, ciliegie…ognuno ha i suoi abbinamenti feticcio e le sue affinità elettive, si tratta solo di scovarli!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...